NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI. IN BOCCA AL LUPO DAL CENTRO INFORMA!

E’ TEMPO DI ESAMI DI MATURITA’!!!

Il Centro Informa di San Giovanni Rotondo, nell’augurarvi un grosso in bocca al lupo, vi fornisce alcuni consigli utili per le prove d’esame:

PRIMA PROVA.

Verterà su un tema d’attualità e può essere svolto sia come testo unico, sia diviso in paragrafi opportunamente titolati. La divisione per paragrafi aiuta a non perdere il filo del discorso e il tema può essere affrontato in maniera più estesa senza andare fuori traccia. Dividere in punti permette di accompagnare il vostro professore e la commissione d’esame nella comprensione di ciò che volete esprimere. Nel fare un unico testo si può rischiare, invece, di perdere la visione d’insieme dell’elaborato, quindi diventa importante prestare attenzione alla continuità e inerenza dei concetti espressi con l’argomento del tema.

SECONDA PROVA.

E’ una prova multidisciplinare che ha l’obiettivo di verificare conoscenze e competenze di tutti i maturandi con riferimento agli indirizzi di studi.
Prevede un ampio tempo a disposizione da gestire al meglio per contrastare il rischio di errori da ansia. Diventa importante quindi:
– Leggere la traccia con attenzione, capire bene quello che ti viene chiesto e, nel caso avessi bisogno di qualche chiarimento in più, chiedere aiuto al professore.
– Organizzare il tuo tempo, con una sorta di tabella di marcia per individuare gli esercizi da svolgere, il loro grado di difficoltà dando priorità a quelli più difficili, il tempo per realizzarli e per le pause da prendersi tra gli esercizi più difficili, ritagliandosi il tempo sufficiente per correggere eventuali errori e per copiare in bella quanto scritto.
– Tenere sotto controllo l’ansia che, fino ad un certo punto, garantisce un buon rendimento e potenzia al massimo le prestazioni dell’organismo aiutando addirittura a fare una prova migliore.
– Utilizzare gli strumenti a tua disposizione, dizionari, calcolatrici e strumenti tecnici per ridurre il rischio di incappare in un errore.
– Prendere una pausa prima di consegnare per far riposare per qualche istante il cervello, approfittando per andare in bagno, bere dell’acqua, far merenda per massimo 5 minuti e distogliere così l’attenzione dalla prova.
– Rileggere l’elaborato e correggere eventuali errori. Accertarsi, per quanto possibile, di non aver sbagliato nulla e poi procedere con la trascrizione in bella copia che, una volta terminata, dovrà essere ricontrollata per almeno due volte.

ORALE.

Terminate le prove scritte, prenditi un bel pomeriggio di riposo dopo la seconda prova. E se i tuoi orali cominciano tardi, puoi anche concederti un ulteriore giorno di riposo.
L’orale di Maturità da quest’anno ha un nuovo format. Non esisterà più la tesina classica come elaborato personale e originale. Entra in scena la busta. Sarà l’alunno stesso a scegliere la busta su tre a testa messe a disposizione. Le buste della maturità 2019, però, non conterranno le domande che la commissione dovrà rivolgere al candidato. I contenuti si riferiscono all’argomento e rappresentano uno spunto per il colloquio.
Si lascerà ampio spazio alla discussione in merito alle attività svolte durante il periodo di alternanza scuola-lavoro.
L’esame è chiuso dall’accertamento delle conoscenze del candidato su Costituzione e Cittadinanza, la vecchia e bistrattata Educazione Civica.

Alcuni piccoli consigli per aiutarti a studiare.

1) Metodo. Se non hai il tuo metodo di studio, trovalo in fretta. Ti consigliamo di fare un calendario del ripasso e basarti su brevi sessioni di 30-45 minuti intervallate da almeno 5 minuti di pausa. Si sa che la concentrazione, va aiutata. Se ti accorgi di essere distratto/a fai una pausa più lunga anche di una mezza giornata, è inutile insistere se la mente è altrove. Meglio da soli o in gruppo? Ognuna delle tipologie di studio ha i suoi pro ed i suoi contro. Per una buona preparazione alla maturità e, soprattutto, per fissare i concetti cerca di alternare lo studio individuale a mega ripassi di gruppo.

2) Parti da ciò che è certo. Le domande interdisciplinari saranno decise dalle buste mentre la discussione su Costituzione e Cittadinanza è del tutto nuova e, a meno di accordi con i vostri professori, abbastanza ampio come argomento. Prepara alla perfezione l’esposizione sulla tua esperienza di alternanza scuola-lavoro. Scrivi la relazione, imparala e simula! Mettiti di fronte allo specchio oppure costringi qualche familiare o amico ad ascoltarti! È importante infatti riuscire ad esporre in maniera chiara tutti gli argomenti e in un tempo che non può essere superiore ai 15-20 minuti.

3) I temi su cui verterà la verifica delle conoscenze su Costituzione e Cittadinanza sono questi: costituzione, educazione all’ambiente ed alla salute,
educazione digitale, educazione stradale, legalità. Cerca di informarti. Sul web troverai tutte le risposte. Sii preparato/a, in modo da non cadere dalle nuvole.

4) Il giorno è arrivato, mi sale l’ansia. Come fare per alleviare un po’ la tensione, e magari, distogliere per un attimo il pensiero del giorno prima? Fra in consigli più frequenti vi è quello di una cena leggera, magari a base di pesce e verdure, quindi la visione di un film comodamente sul divano di casa o sul proprio letto, e poi, una bella e lunga dormita, sempre che sia ovviamente fattibile visto che la mente rimarrà accesa per un bel po’ quella sera.

Vi possiamo assicurare, però, e parliamo con coscienza essendo stati studenti prima di voi, che questi momenti di ansia e terrore, questa angoscia che non sembra svanire, quella scuola che oggi sentite di odiare, quella parola che oggi proprio non volete sentire (maturità), tutto questo, pensate un po’, un giorno lo rimpiangerete. Godetevi la vostra notte prima degli esami…

admin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: